ParaNorman recensione

I creatori di Coraline tornare con un nuovo stop-motion commedia animata. Ecco Ryan revisione della deliziosamente macabro ParaNorman…

 

Norman Babcock vede la gente morta. Il giovane, che abitudine di parlare con gli spiriti dei defunti (che solo lui può vedere) ha guadagnato la paura e la diffidenza del suo sonno American città natale, e con il suo black-anelli occhi e spigolosa permanentemente i capelli in piedi per paura di attenzione, di Norman infamia è tale che la sua mera apparenza silenzio di un parco giochi pieno di bambini.

Nel frattempo, i suoi genitori sono in crescita interessato alla sua insistenza che il fantasma di sua nonna è ancora galleggianti intorno alla casa. “Lei non è in un posto migliore,” Norman dice a suo padre. “Lei è in salotto.”

Norman ossessione di formaggio vecchio film sugli zombie, induce a supporre che la sua abilità paranormali sono tutti nella sua giovane mente. Ma quando un 300-anno-vecchio witch’s curse, improvvisamente, resuscita i morti, una sera, cade a Norman di usare la sua reale capacità di salvare i suoi cittadini.

ParaNorman è ben fatta coincidere con la Universal per il centenario, e dato che è da Laika, i creatori di Coraline, le sue macabre aria allegra e riferimenti all’horror classico carillon perfettamente con lo studio, il monster movie età dell’oro. Ci sono gag qui che rimandano a tutto, da John Carpenter Halloween La Notte Dei Morti Viventi. Il film si apre anche con una deliziosa-battuto pastiche di grindhouse film di zombie, completo graffiato film, poveri inquadratura e invasiva boom mike che solo per breve tempo, provoca la sua formosa scream queen a carattere di interruzione.

Infatti, ParaNorman ricorda quel meraviglioso sentimento proibito di guardare i film dell’orrore, sei troppo giovane per vedere in modo così perfetto che quasi quasi mi auguro di più del film era stata dedicata a questo tema. “Di che cosa stavate guardando?” un padre distratto (doppiato da Jeff Garlin) chiede Norman, a cui lui risponde con nonchalance, “Oh, il sesso e la violenza.”

Inevitabilmente, il film ha per andare avanti con la trama, il che comporta un molto scuro (almeno per un American film d’animazione) filato su una cittadina del New England, il 18 ° secolo passato. Norman aiutato nella sua ricerca da un gruppo di compagni che vanno dall’affascinante (il suo leggermente scuri migliore amico Neil, doppiato da Tucker Albrizzi) per un po ‘ banali, c’è la sua insulsa cheerleader sorella, Courtney (Anna Kendrick), l’oggetto del suo affetto, di Neil bodacious fratello Mitch (Casey Affleck), e Alvin (Christopher Mintz-Plasse), la scuola bullo che di break dance, si riferisce a se stesso in terza persona e non è magia il suo nome.

Che sono tutti questi stereotipi è, ovviamente, tutta la parte di horror divertente, ma il cast di supporto spendere piuttosto troppo tempo a litigare e fare dim osservazioni correttamente intrattenere. Fortunatamente, Norman è un bel po ‘ di carattere (splendidamente doppiato da Kodi Smit-McPhee), così come lo sono i zombie invasori; tipica di molti artisti, ParaNorman creatori sembrano avere avuto il più divertente progettazione e l’animazione di questi cuscinetto in gomma-limbed ghoul, che barcolla sul posto con facce tristi e marcire il cervello pieno di terribili segreti.

Come ci si aspetterebbe dai creatori di Coraline, ParaNorman sembra bello. Il design dei personaggi non sono necessariamente migliori di quelli che all’inizio del film, ma c’è un’attenzione al dettaglio e l’artigianato al lavoro che è meraviglioso ecco; basta guardare a come la luce un po ‘ penetra la carne di Norman importanti orecchie, per esempio, o il puro dettaglio nel set di disegni, o il modo in cui la macchina è posizionato per accentuare Norman infanzia di vista del mondo.

ParaNorman non hanno assicurato la narrazione di Coraline, che ha avuto il beneficio di un Neil Gaiman fonte romanzo e la costante direttoriale di mano di Henry Selick. Come risultato, è un film che veramente prende vita in singole scene, piuttosto che spazzare lungo dall’inizio alla fine. Ma quei momenti di vitalità sono veramente vale il prezzo del biglietto, da quella meravigliosa sequenza di apertura accennato in precedenza, tramite alcune preziose commedia momenti (zombie stipati in un disagio familiare ride), per un finale che racchiude un imprevisto emotivo schiaffo sulla testa.

Essere sicuri di attaccare intorno per un magnifico crediti sequenza, troppo, completare con una melodia orecchiabile sarete canticchiando tra se stessi durante il viaggio di ritorno.

Tim Burton imminente Frankenweenie può significare che ParaNorman non sarà la migliore animati famiglia film horror del 2012, dovremo aspettare e vedere – ma ParaNorman è sicuramente la pena di vedere su un grande schermo, ed è un giusto regalo di compleanno per l’Universale, il bisnonno di Hollywood refrigeratori.